Sopravvivenza e salvataggio

CORSO SOPRAVVIVENZA E SALVATAGGIO

estremamente utile

Sopravvivenza e salvataggio

CORSO SOPRAVVIVENZA E SALVATAGGIO

estremamente utile

SOPRAVVIVENZA E SALVATAGGIO

HomeCORSISETTORE GENTE DI MARESOPRAVVIVENZA E SALVATAGGIO

CORSO SOPRAVVIVENZA E SALVATAGGIO

Autorizzato dal Ministero delle Infrastutture e Trasporti – Comando Generale
delle Capitanerie di Porto.

Rivolto a: Giovani ed adulti/e disoccupati/e o occupati/e

Certificazione: Attestato IMO STCW95

ATTIVITÀ TEORICHE
obbligo di cooperare alla sicurezza della propria nave e obbligo di soccorrere altre navi e naufraghi; situazioni
di emergenza che possono verificarsi in mare (collisione, incendio, affondamento, incaglio, uomo in mare, inquinamento); ruolo d’appello, libretto e scheda delle destinazioni personali in caso di emergenza; mezzi di salvataggio collettivi ed individuali normalmente disponibili sulle navi e loro normale ubicazione; principi generali e tecniche di sopravvivenza: effetti dell’immersione in acqua e ipotermia; esposizione al sole, al vento, alla pioggia e al mare; precauzioni da prendere in climi freddi e in climi tropicali; importanza di indossare vestiario adatto; protezione contro il mal di mare; uso opportuno dell’acqua potabile e del cibo; effetti del bere acqua di mare; importanza di mantenere alto il morale; conseguenza del panico; sopravvivenza in circostanza di incendio e petrolio in acqua, o in acque infestate da squali; necessità di essere pronti ad ogni emergenza e
conseguente valore dell’addestramento e delle esercitazioni – conoscenza delle esercitazioni di emergenza che normalmente si effettuano a bordo – conoscenza dei segnali di salvataggio, di soccorso, di allarme e per la direzione della lancia in recupero di uomo in mare – conoscenza della ubicazione dei mezzi di salvataggio – dotazioni delle lance e delle zattere di salvataggio; mezzi antincendio normalmente in dotazione alle navi – principi di funzionamento e pericoli connessi con l’impiego di alcuni di essi; mezzi di sfuggita normalmente esistenti a bordo; tecniche per il ritrovamento di naufraghi e di lance di salvataggio – trasbordo da lancia a unità soccorritrice – approdo della lancia in costa.

ATTIVITÀ PRATICHE
azioni da compiere quando si è chiamati al posto di riunione dei mezzi di salvataggio; azioni da compiere quando si deve abbandonare la nave e si è a bordo del mezzo di salvataggio: indossare la cintura di salvataggio, salire a bordo di un mezzo di salvataggio dalla nave e dall’acqua, indossando la cintura di salvataggio – tuffarsi da un’altezza non inferiore a tre metri, indossando la cintura di salvataggio – raddrizzare un mezzo di salvataggio capovolto – recuperare e assistere i superstiti – utilizzare i mezzi disponibili per facilitare il ritrovamento da parte di altri – gettare una ancora galleggiante; addestramento alla voga su una lancia di salvataggio a remi. Apertura di una zattera di salvataggio autogonfiabile

Navi mercantili, Navi trasporto passeggeri, Navi da crociera, Piattaforme petrolifere